MENU

Marchio nazionale

Marchio collettivo: prorogata al 31 dicembre 2020 la scadenza per le istanze di conversione

Con l’approvazione in via definitiva del decreto Milleproroghe, è stato rinviato dal 23 marzo 2020 al 31 dicembre 2020 il termine ultimo entro il quale i titolari di marchi collettivi già registrati secondo la vecchia normativa, potranno presentare domanda per la conversione dei propri segni in marchi collettivi o di certificazione, così come previsti dalla nuova disciplina.

_______________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Cos'è

Il marchio è un "segno" che permette di distinguere i prodotti o i servizi, realizzati o distribuiti da un'impresa, da quelli di altre imprese. Per maggiori informazioni consultare il sito dell’Ufficio italiano brevetti e marchi.
Per saperne di più guarda il video "Come proteggere un Marchio in Italia"

Prima di depositare un marchio

Prima di depositare la domanda di registrazione di un marchio è fondamentale verificare che non sia già stato registrato un marchio italiano o internazionale identico o simile. 
Per sapere se un marchio è nuovo è necessario effettuare una ricerca sui seguenti database:

Attenzione: l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi non effettua ricerche di anteriorità nell’esame della domanda di registrazione di un marchio.

Un marchio non può essere protetto in astratto, ma solo per i prodotti e/o servizi per i quali si intende utilizzarlo. La scelta dei prodotti e dei servizi deve essere fatta facendo riferimento alla "Classificazione di Nizza" ovvero con una ricerca per parola chiave sul sito TMclass (opzione consigliata).

Come depositare un marchio

Una volta effettuata la ricerca di anteriorità e la scelta della/e classe/i di registrazione, si può procedere al deposito optando tra 2 possibilità:

a) Procedura di deposito online

In questo caso occorre disporre di firma digitale; la procedura viene svolta collegandosi al link UIBM - deposito-telematico  

b) Procedura di deposito allo sportello della Camera di commercio

In questo caso la domanda può essere presentata:

  • direttamente dall'interessato, persona fisica o giuridica (modulo per richiedente)
  • da un avvocato (modulo per rappresentante)

Il rappresentante deve allegare lettera di incarico con marca da bollo da € 16,00.
La tassa di concessione governativa per la lettera d'incarico è pari a € 34,00 (da pagarsi attraverso F24 consegnato successivamente al deposito della domanda).

Per presentare la domanda è necessario compilare il modulo per deposito marchio scegliendolo in base alla tipologia di depositante e attenendosi alle istruzioni ministeriali.
In particolare:

  • compilare il modulo al computer; per evitare che il testo diventi illeggibile (durante la digitazione i caratteri tendono a rimpicciolirsi), allegare in caso di necessità i fogli aggiuntivi con numerazione corrispondente al campo desiderato;
  • nei campi dedicati alla CLASSIFICAZIONE, indicare l'elenco dei prodotti/servizi relativi a ciascuna classe di prodotti e servizi, individuati secondo le modalità indicate sopra (vedi paragrafo Prima di depositare un marchio), separandoli con punto e virgola;
  • nel campo DOMICILIO ELETTIVO, è necessario indicare indirizzo email e/o PEC che si desidera siano utilizzati per le comunicazioni;
  • stampare il modulo su pagine singole (non fronte-retro) in 3 copie, da consegnare allo sportello, di cui una firmata in originale;
  • incollare l'esemplare del marchio (anche in caso di marchio verbale), nel campo apposito del modulo (se a colori, dev'esserlo poi su tutte e 3 le copie);
  • allegare alla domanda un esemplare del marchio stampato su foglio A4 (se a colori, dev'esserlo poi in tutte e 3 le copie);

Insieme al modulo di domanda previsto regolarmente compilato, l'utente deve esprimere il consenso al trattamento dei dati personali ivi indicati, sottoscrivendo il modulo del consenso al trattamento dei dati personali   (GDPR - Informativa Privacy)

Una volta compilato il modulo di domanda di marchio  è possibile inviarlo a brevetti@bg.camcom.it per un controllo preventivo al deposito. 
Successivamente, nel corso dell’appuntamento per il deposito della domanda di marchio (da richiedere via mail o telefonicamente), l'operatore telematizza la pratica e rilascia:

  • la ricevuta di presentazione generata dal sistema informatico;
  • la copia del modulo (semplice o autentica a discrezione dell'utente, che deve specificarlo nel modulo consegnato)
  • il modello F24 precompilato con i codici occorrenti per effettuare il versamento delle tasse governative che ammontano a:
    - € 101,00 per una classe di registrazione e € 34,00 per ogni classe aggiuntiva per il marchio individuale;
    - € 337,00 per una o più classi per un marchio collettivo;
  • la ricevuta dei diritti di segreteria che ammontano a: € 40,00 per copia semplice o
    € 43,00 + una marca da bollo da € 16,00 per copia autentica. I diritti di segreteria si pagano direttamente all’ufficio con bancomat o carta di credito.

Per informazioni:

Stefania Rovetta e Giancarlo Merisio
e-mail: brevetti@bg.camcom.it
tel. +39 035 388 8015