Corso settore alimentare

Somministrazione alimentareIl corso abilitante all'attività di vendita dei prodotti alimentari e somministrazione di alimenti e bevende ha natura abilitante in quanto costituisce, ai sensi della normativa vigente (Decreto Legislativo 26 marzo 2010 n. 59 e Legge Regionale n. 6 del 2 febbraio 2010 "Testo Unico delle leggi regionali in materia di commercio), uno dei requisiti professionali necessari per l'esercizio dell'attività di vendita dei prodotti alimentari e di somministrazione di alimenti e bevande.

N.B. L'esclusione dell'obbligo formativo è verificata dal Comune territorialmente competente.

Ricordiamo che per iscriversi:

  • tutti i requisiti descritti di seguito devono essere posseduti prima della frequenza del corso
  • la documentazione richiesta per l'iscrizione deve essere presentata prima della frequenza del corso

Articolazione del corso

Il corso ha una durata complessiva di 130 ore. Le lezioni si svolgeranno dal lunedì al giovedì, dalle 18.30 alle 22.00. La sede dei corsi è Bergamo Sviluppo, in via Zilioli 2 a Bergamo. È possibile segnalare alla segreteria di Bergamo Sviluppo l’interesse a partecipare al corso con frequenza pomeridiana (dalle 14.15 alle 17.45).

Prove e certificazioni

Possono essere ammessi alle prove finali di certificazione coloro che hanno raggiunto l'80% di presenze del monte ore del corso e che hanno ottenuto una valutazione positiva di tutte le competenze. Le prove di valutazione finale consisteranno in un test scritto e in un colloquio interdisciplinare sulle materie oggetto del percorso. Ai fini dell'acquisizione dell'abilitazione professionale è necessario aver ottenuto, in sede d'esame, la sufficienza sia nella prova scritta, sia nel colloquio interdisciplinare.
L'attestato di competenza con valore abilitante all'esercizio della vendita dei prodotti del settore alimentare e di somministrazione di alimenti e bevande verrà rilasciato solo a coloro che avranno dimostrato l'acquisizione di tutte le competenze del profilo.

Costo

€ 590 esente iva + 2 € per marca da bollo

Requisiti per l'ammissione al corso

Cittadini italiani:

  1. aver compiuto i 18 anni di età
  2. essere in possesso di un diploma di scuola secondaria di primo grado 

Cittadini comunitari:

  1. aver compiuto i 18 anni di età
  2. essere in possesso del titolo di studio equivalente a quello indicato per i cittadini italiani
  3. avere capacità di espressione e comprensione orale e scritta della lingua italiana, valutata attraverso un test di ingresso (solo per i titoli di studio conseguiti all'estero).

Cittadini extracomunitari:

  1. aver compiuto i 18 anni di età
  2. essere in possesso del titolo di studio equivalente a quello indicato per i cittadini italiani
  3. avere capacità di espressione e di comprensione orale e scritta della lingua italiana, valutata attraverso un test d'ingresso (solo per i titoli di studio conseguiti all'estero)
  4. essere in regola con le normative vigenti in materia di permesso di soggiorno

Per i titoli di studio conseguiti all'estero sono richiesti i seguenti documenti:

  • in Paesi comunitari e della Confederazione Svizzera: la traduzione asseverata del titolo di studio (consiste in una traduzione resa ufficiale con giuramento da parte del traduttore innanzi al tribunale, al giudice di pace o a un notaio)
  • in Paesi extracomunitari: la dichiarazione di valore del proprio titolo di studio.

La dichiarazione di valore è un documento rilasciato dalla rappresentanza diplomatica - consolare italiana nel Paese al cui ordinamento appartiene la scuola che ha rilasciato il titolo. Non possono essere accettate eventuali dichiarazioni di valore rilasciate dalle rappresentanze straniere in Italia.
Per i titoli di studio rilasciati in Italia è possibile l'autocertificazione, ai sensi dell'art. 46 del DPR 28/12/2000 nr. 445, come esplicitato dall'art. 2 del DPR 394/1999. Pertanto un titolo di studio conseguito all'estero da cittadini italiani o stranieri non può essere oggetto di autocertificazione.

Non sono obbligati a frequentare il corso coloro che si trovano nelle seguenti situazioni (Decreto legislativo n. 59 del 26 marzo 2010 e Decreto legislativo n. 147 del 6 agosto 2012 recante disposizioni integrative e correttive del D. Lgs. n. 59 del 26 marzo 2010):

  • essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di laurea, anche triennale, o di altra scuola ad indirizzo professionale, almeno triennale, purché nel corso di studi siano previste materie attinenti al commercio, alla preparazione o alla somministrazione degli alimenti. A titolo puramente esemplificativo sono pertanto valide le seguenti qualifiche: laurea in medicina e veterinaria, laurea in farmacia, laurea in scienze dell’alimentazione, laurea in biologia, laurea in chimica, laurea in agraria, laurea breve o specialistica attinente alla trasformazione dei prodotti alimentari o alla ristorazione, laurea breve in tecnologie delle produzioni animali e qualità dei prodotti, diploma alberghiero, diploma di perito agrario, diploma di perito chimico, diploma di qualifica di addetto alla segreteria e all’amministrazione di albergo, diploma triennale di addetto alla segreteria alberghiera, diploma di qualifica di preparatrice di laboratorio chimico e biologico, diploma di esperto coltivatore, diploma di maturità professionale per operatrice turistica;
  • avere, per almeno due anni, anche non continuativi, nel quinquennio precedente, esercitato in proprio attività d’impresa nel settore alimentare o nel settore della somministrazione di alimenti e bevande o avere prestato la propria opera, presso tali imprese, in qualità di dipendente qualificato, addetto alla vendita o all’amministrazione o alla preparazione degli alimenti, o in qualità di socio lavoratore o in altre posizioni equivalenti o, se trattasi di coniuge, parente o affine, entro il terzo grado, dell’imprenditore, in qualità di coadiutore familiare, comprovata dalla iscrizione all’Istituto nazionale per la previdenza sociale;
  • essere stato iscritto al REC (Registro esercenti del Commercio) per le tabelle rientranti nel settore alimentare e di somministrazione di alimenti e bevande.

Si invita a verificare presso il Comune territorialmente competente, che ha il compito di accertare i requisiti morali e professionali per l’esercizio dell’attività, l’eventuale esclusione dall’obbligo formativo.

I posti per il corso in avvio il 14 febbraio sono esauriti, sono aperte le iscrizioni al prossimo corso che verrà attivato al raggiungimento di un numero minimo di iscritti (14). La data effettiva di inizio del prossimo corso verrà definita e comunicata al raggiungimento del numero minimo di iscritti.

Le domande di iscrizione saranno accolte in ordine di arrivo fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Consulta le condizioni generali di fornitura e l'informativa sulla privacy relativa al corso   

In fase di registrazione si ricorda di allegare:

  • Copia della carta d’identità del partecipante
  • Copia del titolo di studio
  • Eventuali traduzioni o dichiarazioni di legalità del titolo di studio
  • Copia del permesso di soggiorno (in corso di validità)

Iscrizione Individuale

Si prega il partecipante di inserire i propri dati per completare la registrazione all’evento Corso abilitante all'attività di vendita dei prodotti alimentari e somministrazione di alimenti e bevende
(* campi obbligatori).

RESIDENZA

INFORMAZIONI GENERALI

DATI FATTURAZIONE

DOCUMENTI DA ALLEGARE (solo se previsti)

Informazione di pagamento


Per informazioni:

Bergamo Sviluppo
e-mail: bergamosviluppo@bg.camcom.it
Tel. +39 035 388 8011 - fax +39 035 247 169

Orari segreteria:
lunedì, mercoledì e venerdì, dalle 8.30 alle 13.30
martedì e giovedì, dalle 8.30 alle 16.30