Piano Nazionale Transizione 4.0

Il Ministero dello sviluppo economico ha predisposto il nuovo Piano Nazionale Transizione 4.0 che prevede, per il 2021 e per il 2022, risorse per 23,8 miliardi di euro, sotto forma di crediti d’imposta, per accompagnare e incentivare le imprese nel necessario percorso di digitalizzazione.


Di cosa si tratta?

L’impresa che decide di investire in beni, forniture o servizi destinati alla ricerca, all’innovazione tecnologica e alla digitalizzazione, potrà beneficiare di crediti d’imposta con conseguente risparmio fiscale.
Quest’ultimo è particolarmente conveniente perché netto, in quanto non concorre alla determina zione del reddito, né della base imponibile dell’Irap, ed è fruibile in anticipo.


Chi può beneficiarne?

Tutte le imprese residenti in Italia che abbiano le proprie strutture produttive sul territorio italiano, incluse le stabili organizzazioni di soggetti non residenti, indipendentemente dalla forma giuridica, dal settore economico di appartenenza, dalla dimensione e dal regime fiscale di determinazione del reddito dell’impresa.


Per quali anni sono previste queste misure?

Dal novembre 2020 fino al dicembre 2022, e in alcuni casi sono estese fino al giugno 2023.


A chi posso rivolgermi per informazioni?

MISE - Ministero dello sviluppo economico 


Scarica le 7 schede informative sulle misure di investimenti ammissibili:

pdf

Scheda03_Beni immateriali tecnol. avanzati

Dimensione: 486.74 kb
Contatore : 32
pdf

Scheda04_Attività di ricerca e sviluppo

Dimensione: 502.13 kb
Contatore : 31
pdf

Scheda05_Attività di innovazione tecnologica

Dimensione: 601.22 kb
Contatore : 30
pdf

Scheda07_Formazione4.0

Dimensione: 492.44 kb
Contatore : 26

PER INFORMAZIONI:

Laura Adobati e Giancarlo Merisio
e-mail: pid.bergamosviluppo@bg.camcom.it 
tel. +39 035 388 8024